Birre e Formaggi

con Beppe Serafini

- Trittico BEPPE_lattine.jpg

Come si dice , la prima volta non si dimentica mai: una calda serata estiva, una pizza con la famiglia nel beergarten della storica Birreria Wuhrer di Brescia, i tini in rame sfavillanti ed enormi da cui non riesce a staccare gli occhi di bambino, il boccale di birra con un bel cappello di schiuma, un piccolo sorso (il massimo concesso a 8 anni) della fresca bevanda. La curiosità di Beppe è enorme così da adolescente gira per i pochi locali che servono birre straniere prevalentemente belghe e tedesche alla ricerca di nuovi sapori….un mondo meraviglioso!

Le sue frequentazioni anglosassoni del periodo universitario lo avvicinano a birre completamente diverse da quelle provate fino a quel momento ma è vivere per un paio di anni in un paese dove l’alcol è proibito che determina la svolta. Eh sì, se non si trovano alcolici bisogna arrangiarsi, così mentre gli italiani fanno il vino, con risultati assai discutibili, gli amici inglesi di Beppe fanno la birra! Scopre così il mondo dell’homebrewing e una rivista americana Zimurgy che racconta come fare birra in casa: ne rimane folgorato.

Al suo rientro in Italia nel giugno 1998 fa la sua prima cotta casalinga e viene a conoscenza dell'esistenza di 2 birrifici artigianali in Lombardia, uno a Milano zona Lambrate e l'altro vicino a Como. Cominciano così le sue frequentazioni birrarie al Birrificio Italiano, i primi concorsi da Homebrewer, l’incontro di nuovi amici come lui malati di birra. Frequenta corsi di degustazione per imparare le tecniche di assaggio e capire i difetti delle birre e nel 2007 diventa Degustatore Unionbirrai, a cui fanno seguito diverse partecipazioni come giudice a concorsi HB e regionali.

Da qui ad aprire il Birrificio Rurale nel 2009 il passo è breve…….Ma la curiosità di Beppe non si può certo limitare alle birre così si spinge ad esplorare il mondo dei formaggi che presenta grandi similitudini con quello della birra. Nel 2012 lo ritroviamo sui banchi dell’Onaf (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi) a studiare per diventare Assaggiatore Onaf e nel 2017, dopo anni di “dura pratica e allenamento”, diventa Maestro Assaggiatore. Partecipa come giudice a diversi concorsi nazionali di formaggi (All’ombra della Madonnina riservato ai formaggi di capra, Infiniti Blù dedicato agli erborinati), conduce degustazioni pubbliche e fa parte del panel di degustazione Onaf del Gorgonzola DOP per la compilazione della Guida ai Formaggi d’Italia” edita da L’Espresso.

Oggi, dopo decine di ettolitri di birre e decine di chili di formaggi “faticosamente” assaggiati, Beppe si diverte a far incontrare i due mondi in un gioco di abbinamenti alla ricerca di armonie ed equilibri che possano incuriosire. Ah…qualora stiate pensando che si tratti di attività potenzialmente dannose alla salute, sappiate che gli esami del sangue di Beppe sono perfetti e il suo colesterolo è 190!

RobiolaRoccaveano_Seta.jpg

Robiola di Roccaverano & Seta

La Robiola di Roccaverano è una delle 55 DOP nazionali  che ha la sua zona di origine in alcuni comuni nelle province di Asti ed Alessandria.
A questo formaggio ho scelto di abbinare la capostipite e icona della nostra produzione, Seta.

Silva & Just for Can

Il formaggio Silva è uno dei prodotti punta del caseificio agricolo Eggemoa situato a 1300m di quota Sudtirol/Alto Adige.
A questo formaggio ho scelto di abbinare una delle nostre più recenti produzioni in lattina, Just for Can interpretazione moderna delle American Pale Ale.

Pecorino_JustforCan.jpg
Puzzone-Orange.jpg

Puzzone di Moena & Orange Bock

Il Puzzone di Moena DOP (Spretz Tzaorì che in ladino  significa “pressato saporito”) è un formaggio vaccino a pasta semidura. 

A questo formaggio ho scelto di abbinare Orange Bock, birra ambrata con il 7% di contenuto alcolico, lievemente aromatizzata con buccia d’arancia.

Pecorino del Fondatore
&
Reset

Il Pecorino Riserva del Fondatore può considerarsi il prodotto di punta del Caseificio Il Fiorino di Raccalbegna (GR), in Maremma, Toscana.A questo formaggio ho scelto di abbinare Reset, birra ambrata ispirata allo stile American Amber Ale.

IMG_0027.jpg
IMG_0011.jpg

Blù di bufala & Triple Pepper

Il Blù di Bufala, un formaggio erborinato a pasta semidura prodotto da latte pastorizzato con una stagionatura di almeno 45 giorni. 

A questo formaggio ho scelto di abbinare Triple Pepper, birra di 8,8% di contenuto alcolico dal colore dorato carico ispirata allo stile belga Tripel.

Fontina DOP d'alpeggio
&
Terminator

La Fontina DOP è una delle 56 DOP nazionali e ha la sua zona di origine in tutto il territorio della Val d’Aosta.

A questo formaggio ho scelto di abbinare la neonata birra di Natale Terminator, nostra interpretazione dello stile tedesco Doppelbock.

Taleggio & Blackout

Il Taleggio DOP fa parte della famiglia degli stracchini e nasce originariamente in Val Taleggio (provincia di Bergamo).

Date le caratteristiche di questo Taleggio DOP ho pensato ad un abbinamento un po' fuori dagli schemi scegliendo la nostra Blackout ispirata alle Dry Stout irlandesi.

Gorgonzola dolce DOP 
&
Orange Bock

Il Gorgonzola dolce DOP viene prodotto utilizzando latte vaccino intero pastorizzato proveniente esclusivamente dalla zona di produzione.

Per questo formaggio ho pensato di proporre Orange Bock, la nostra interpretazione dello stile tedesco Bock.

Photo by: Ivan Copercini

Castelmagno & Castigamatt

Considerato il re dei formaggi piemontesi, le testimonianze storiche più antiche già lo collocano intorno al 1100 come forma di pagamento di una tassa per l’utilizzo di alcuni pascoli...

Anche in questa occasione ho cercato di muovermi un po' fuori dagli schemi e alla fine ho scelto Castigamatt.

Pecorino Gran Riserva
di grotta di Amatrice 
&
405040

Il Pecorino Gran Riserva di Grotta è un formaggio a pasta dura prodotto da latte ovino pastorizzato, stagionato 5 mesi in grotta.

A questo formaggio ho scelto di abbinare 405040, la nostra italian pils, caratterizzata da una abbondante luppolatura.

Photo by: Ivan Copercini